Crema corpo addio… ci rivediamo in primavera!

Ti conosco bene, so che appena si è concluso il momento di scoprire le gambe tu hai accantonato la crema corpo in fondo all’armadietto… “tanto chi le vede le mie gambe”?

La persona che più dovrebbe starti a cuore: TU! Questa risposta dovrebbe essere sufficiente per dire basta alla pelle squamosa come quella di un drago e per fare di tutto per tornare ad avere quella morbida di una principessa.

 

Tralasciamo per un attimo il lato estetico, ossia la nuvoletta bianca di cellule morte che si libra nell’aria non appena sfili i collant oppure i pantaloni. Pensiamo invece a quella fastidiosa sensazione di pizzicore, di “pelle che tira” e che prude, soprattutto dopo la doccia quando vorresti scuoiarti per liberarti dal fastidio… vuoi continuare davvero ad avvertire tutto questo?

 

Riprendiamo allora le buone abitudini, diamo il via a tutte le precauzioni, rimedi mirati e funzionali, realmente capaci di rigenerare e rispettare la nostra epidermide. È necessario partire dal presupposto che bisogna prevenire il deterioramento cutaneo in modo continuativo, ricorrendo ad uno stile di vita sano e “consapevole”.

 

Per avere sempre una pelle morbida e vellutata è bene scegliere con cura i cosmetici da utilizzare: essi devono essere di buona qualità, non devono contenere petrolati, formaldeide, SELS nè profumi al loro interno. Per cosmetici ovviamente intendo anche i bagnoschiuma (generalmente ricchi di tensioattivi) i quali per rispettare il ph naturale della pelle senza alterarlo devono essere delicati e possibilmente non schiumogeni.

Sotto la doccia è il caso però di prestare duplice attenzione: non solo al detergente specifico con cui lavi il tuo corpo, ma anche all’acqua con cui ti sciacqui. Essa infatti non dev’essere troppo bollente, in questo caso il rischio di disidratare la pelle è ancora maggiore!

 

Non è finita qui: la tua pigrizia o poca costanza non è la sola causa della tua pelle da serpente, infatti anche gli agenti atmosferici sono complici della tua secchezza cutanea. Con vento e freddo bisogna proteggere bene il proprio corpo, soprattutto gambe, mani e viso in quanto sono le zone che più di frequente si screpolano e disidratano.

 

Presta dunque attenzione ai materiali coi quali ti copri: i tessuti in fibra naturale sono i più indicati. Se sei abituata ad indossare tessuti sintetici come ad esempio le calze in nylon sarà buona norma spazzolare le tue gambe mattina e sera ed abbondare con una crema nutriente ed idratante due volte al giorno.

 

Bada bene che se utilizzi fibre naturali non sei esonerata dalla crema! Se sei già brava con la spazzola quotidianamente ed il peeling una volta alla settimana, direi che la crema corpo puoi metterla anche solo una volta al giorno dopo il bagno o la doccia! Non possiamo mica pretendere che con una sola applicazione sporadica la nostra pelle rifiorisca, no?

 

Come sempre ti ricordo che anche una scorretta l’alimentazione ha una ricaduta evidente sulla nostra pelle che come uno specchio restituisce al mondo l’immagine di ciò che mettiamo in tavola. In questo periodo la natura ci offre tutto ciò che serve al nostro organismo per la sua salute e la sua bellezza:

– Zucca per una pelle luminosa

– Cavolo nero contro la pelle secca

– Pesce azzurro ricco di Omega 3 per una cute più idratata

– Frutta secca per rinforzare le difese della pelle

– Castagne utili a rallentare l’invecchiamento cellulare

– Pera per una cute più elastica e tonica

– Agrumi per combattere lo stress ossidativo

– Tè verde o tè matcha per un carico di antiossidanti.

 

Ora che hai tutte le informazioni a riguardo corri subito a metterti la crema e non dimenticare che quando arrivi in istituto noi ci accorgiamo se hai detto la verità! 😅

 

 

Rosanna

La tua consulente di bellezza

Condividi l'articolo:
Facebook
Twitter
Written by Gardenia

Leave a comment