È tempo di primavera!

Finalmente ci siamo, la bella stagione è alle porte: il sole inizia a scaldare la pelle, le giornate si allungano, l’aria profuma di buono.

La natura detta i tempi della rinascita: così come rifioriscono i fiori, anche il nostro corpo è pronto ad uscire dal letargo invernale. Il nostro metabolismo accelera dando origine ad un ricambio cellulare più veloce. Il sangue irrora meglio i muscoli come la linfa scorre più veloce nelle piante. Ora è proprio arrivato il momento giusto per risvegliare la bellezza della pelle ricorrendo ai trattamenti estetici mirati.

 

Purtroppo durante l’inverno a causa della scarsità di piogge e della nebbia nelle nostre zone, l’aria si è caricata di polveri sottili che si sono inevitabilmente depositate sulla nostra pelle. Ecco spiegato perché in questo momento il nostro viso risulta più opaco ed intossinato.

Motivo per cui con l’arrivo della primavera, è necessario andare a riossigenare la pelle liberandola da questa patina inquinante al fine di consentirle di “respirare” meglio. Oltre all’utilizzo dello scrub specifico è giunta l’ora di sostituire la crema giorno che abbiamo usato fino ad ora, perché le esigenze della tua pelle sono decisamente cambiate. Non avremo più bisogno di prodotti dalle texture “corpose” e nutrienti, ma andranno sostituiti con emulsioni più leggere che contengano il fattore di protezione solare adeguato per evitare la comparsa di macchie.

 

Queste sono le basi da seguire a casa in questo momento, ma se desideri davvero migliorare la tua pelle ricorda che questa è la stagione ideale per effettuare un trattamento Dermopurificante in istituto. Con questo rituale andremo a rinnovare e riossigenare la tua pelle donandole da subito un colorito più omogeneo e luminoso. Questo, inoltre la preparerà al meglio all’abbronzatura.

 

ASSECONDARE I BIORITMI

Ricordati che dopo esfoliazione ed idratazione, l’elemento più importante per la pelle in primavera è… il sonno!

Da recenti studi infatti è emerso che chi dorme meno ha un’epidermide più disidratata e predisposta all’invecchiamento precoce rispetto a quella di chi invece riposa adeguatamente. Le cellule epiteliali si moltiplicano principalmente di notte tra l’una e le quattro, quando il nostro corpo rilascia l’ormone della crescita (GH). Anche se questa sostanza ha il suo picco di produzione a 20 anni e poi va diminuendo con l’avanzare dell’età, dormire a sufficienza è indispensabile… soprattutto dopo i 40!

Facendoci cullare dal “pigro bioritmo” primaverile consentiamo all’ipofisi di produrre anche più melatonina, potente bioregolatore che ha un forte effetto ringiovanente.

 

Considerando i bioritmi della pelle, la beauty-ricetta di primavera è quindi un buon sonno unito ai prodotti giusti… e alla tua Consulente di Bellezza. 😊

 

Se hai piacere di leggere altri articoli come questo non ti resta che venire in istituto a ritirare la copia di marzo del Be Beautiful Magazine!!

A presto…

Rosanna

La tua Consulente di Bellezza

 

Condividi l'articolo:
Facebook
Twitter
Written by Gardenia